IL SEGRETO PER ESSERE PIU' FELICI

Cos’è esattamente la “felicità”?

Tutti la vogliamo. Tutti la bramiamo. Tutti ci sforziamo di raggiungerla. Ma cos’è esattamente?

Gli studi che la Psicologia Positiva sta conducendo in questi anni mirano a darne una definizione univoca che ancora oggi non esiste. Certo è che diversi studiosi considerano la felicità, un’abilità che può essere appresa e coltivata.  Felicità per me è vivere una vita ricca, piena e significativa, non una sensazione fugace ma un senso profondo di una vita ben vissuta. E tu ti sei mai chiesta cos’è per te la felicità?

Considerando la felicità come un’abilità da poter apprendere, primo passo da fare è senza dubbio rappresentato dalla consapevolezza. Ma quante volte siamo consapevoli degli scopi che stiamo perseguendo? Per gran parte del nostro tempo e della nostra vita, travolti dagli innumerevoli stimoli che ci arrivano dal mondo esterno, viaggiamo  con il “pilota automatico” inserito e, a volte, ci ritroviamo a fare cose ben poco appaganti dimenticandoci di perseguire quegli scopi che ci darebbero maggiore soddisfazione e che vanno nella direzione di rispondere alle seguenti domande:

1.      Che tipo di persona voglio essere?

2.      Come voglio utilizzare il mio tempo? In cosa voglio impegnarmi nella vita?

3.      Come voglio comportarmi con me stesso, con gli altri, con l’ambiente in cui vivo?

Le risposte a queste domande ci possono dare un’idea di cosa vuol dire per noi vivere in modo significativo ed esserci di aiuto nel creare la vita che vogliamo

Un dato incoraggiante, in questo senso, ci arriva da Sonja Lyubomirsky, secondo la quale, la nostra felicità dipende per il 50% da aspetti genetici, per il 10% dalle circostanze e per il 40% dalle nostre scelte, dalle azioni e dai nostri pensieri, quindi da noi! Questo significa che noi possiamo influenzare il nostro livello di felicità almeno per il 40%.

La felicità risulta quindi un’abilità e come tale tutti possiamo apprenderla.

Non esiste una formula magica, ma come dice M. Seligman, quel che esiste è un processo, un investimento quotidiano, minuzioso e permanente, nel quale demolire gli atteggiamenti debilitanti, i meccanismi di difesa ed i pensieri disfunzionali per far crescere il nostro funzionamento ottimale aumentando l’emozione positiva, il coinvolgimento, il significato, i rapporti positivi e la realizzazione.

Tutto ciò richiede un costante allenamento delle nostre qualità attraverso la pratica quotidiana fino a farle diventare delle abitudini. Una vita ricca, piena e significativa non si crea con grandi imprese ma con piccoli gesti. Sono i piccoli gesti che, ripetuti ogni giorno creano le nostre abitudini. Sono le abitudini che governano la nostra vita, per questo il segreto della felicità è scritto nella routine quotidiana di ciascuno. La qualità della nostra vita è la somma della qualità di ogni nostra singola giornata!

Allenati dunque, giorno dopo giorno, ad inserire nella tua quotidianità quelle pratiche che, consolidandosi nel tempo, diventeranno abitudini e ti permetteranno di  vivere una vita ricca, piena, significativa e quindi… felice!.

Tu cosa ne pensi? Ti sei mai chiesta cos’è per te la felicità? Ti senti protagonista della tua vita e responsabile della tua felicità? Raccontamelo nel commenti qui sotto, sarò felice di leggerti!

Con affetto,

Anna