HYGGE: LA FELICITA' E' UNO STILE DI VITA

Da diversi studi condotti sulla felicità, il popolo danese risulta il più felice d’Europa e il motivo sembra essere racchiuso all’interno di un’unica parola: “Hygge”.

Non esiste una traduzione esatta in italiano, ma l’Hygge riguarda il benessere personale, la condivisione con le persone care e l’attaccamento alla propria casa.

Quando si interrogano gli abitanti della Danimarca riguardo la definizione di “Hygge” dicono che si tratta di qualcosa che li rende felici. Hygge infatti è più un modo di essere, uno stile di vita, un creare la giusta atmosfera trascorrendo del tempo con le persone che amiamo. È questo il motivo per cui questo paese scandinavo è considerato il migliore in cui vivere, nonostante le avverse condizioni invernali.

hygge la felicità è uno stile di vita.png

Durante i mesi di grande freddo, i danesi trascorrono quasi tutto il giorno nelle loro case (hanno solo 4 ore di luce al giorno) e per questo danno molta importanza all’arredamento e alla  comodità degli ambienti oltre che alle attività da fare insieme: leggere, vedere un film, parlare, cucinare, giocare…

La casa rappresenta per i Danesi un nido accogliente nel quale rifugiarsi dal freddo inverno, un luogo pensato per donare comodità, senso di protezione e vicinanza. Per questo motivo si scelgono colori caldi come l’arancione e il rosso, gli arredi sono spesso in legno grezzo e l’atmosfera si fa più intima e confortevole grazie a soffici coperte di lana e candele profumate.

Questo “modello di felicità” è stato esportato in altre parti del mondo, perché anche in città lontane dal freddo le persone hanno iniziato a rendersi conto che passare del tempo in casa con la famiglia e gli amici, bevendo un thè, una birra o mangiando qualcosa insieme, fa stare davvero bene. “Hygge” infatti non è legato solo all’inverno, anche se in Danimarca è una stagione molto lunga, ma si tratta di un modo di vivere che può essere adottato anche nei caldi mesi estivi e in qualsiasi parte del mondo.

Questa filosofia di vita mi piace molto e ho cercato di farla mia, per cui te ne parlerò presto anche nei prossimi articoli. In ogni caso penso che ognuno di noi possa portare un po’ di Hygge nella sua vita, basta soltanto essere un po’ più buone con noi stesse, dedicare qualche minuto del nostro tempo alle cose che ci piacciono e ci fanno stare bene, cercare la felicità nelle piccole cose: un pezzo di cioccolata, una puntata della nostra serie tv preferita, un libro, un po’ di musica, un bagno rilassante o  semplicemente nel calore di un abbraccio.  Tutto il resto è accessorio e superficiale: la vera sensazione di benessere non risiede in un armadio pieno di vestiti o in una macchina extra lusso ma nel condividere il nostro tempo con le persone che amiamo, facendo ciò che ci fa stare bene. Questo vuol dire vivere Hygge!

A te piace questo stile di vita? Preferisci stare al caldo nel tuo nido nelle stagioni fredde o uscire all’aria aperta quando fa caldo?

Scrivimi nei commenti e sarò felice di leggerti.

Un abbraccio.

Anna